Piscine gonfiabili con tappo di scarico acqua: migliori prodotti di Ottobre 2020, prezzi, recensioni

La piscina è uno strumento molto apprezzato da grandi e piccini. In commercio ce ne sono di ogni forma e dimensione: alcune contengono una grande quantità di litri d’acqua, altre invece sono pensate per contenere meno acqua ma accontentare ugualmente i più piccini. Di per sé la piscina gonfiabile riunisce tutto ciò che di divertente c’è per i bambini, i quali sono affascinati dall’acqua in una maniera straordinaria e allo stesso tempo mantengono quella semplicità che le rende economiche, versatili e pratiche da usare e montare, per chiunque e dovunque. Se state pensando di fare un bel regalo ad un bambino oppure ad una famiglia a voi vicina e sapete quanto sarebbero contenti a ricevere un pensiero volto al divertimento e al relax, la piscina vi mette sulla strada giusta.

La piscina gonfiabile intrattiene adulti e bambini allo stesso modo: è molto difficile trovare cose che riescono a legare i grandi come i bambini, ma la piscina è una di questa. Per questo, ed altri motivi, sceglierla con cura è importante per essere consapevoli di tutte le componenti strutturali con cui avremo a che fare una volta acquistata.

 

Piccoli accorgimenti: tappo di scarico e forature

Spesso le persone evitano di acquistare le piscine poiché immaginano che queste siano sempre a rischio di foratura. In realtà per evitare il buchino alla plastica ci sono molti escamotage, fra cui quello di scegliere la plastica giusta. Prima di ogni cosa, è fondamentale che il luogo di posizionamento sia scelto con cura e dedizione. L’installazione deve avvenire in un luogo dal quale la piscina non verrà spostata continuamente. Questo discorso è valido almeno per le piscine di grandi dimensioni, che non conviene spostare per non metterle a rischio di lacerazioni. Se sapete poi di doverle spostare oppure capita che le dobbiate spostare, allora vi conviene acquistare una piscina gonfiabile con tappo di scarico, ossia con quel foro sul lato o sul fondo che una volta aperto svuota la piscina.

Il foro è un qualcosa che appartiene alla sfera degli incidenti possibili ed immaginabili. Può accadere che la piscina si fori ma se sappiamo subito cosa fare non c’è alcun problema irrisolvibile. Per prima cosa possiamo evitare la foratura aggiungendo alla superficie del pavimento dove installiamo la piscina, un tappetino che serve sia a proteggere il fondo e i lati della piscina, sia ad evitare che le persone scendendo e salendo le scalette della piscina possano cadere e farsi male.

Naturalmente fra le migliori piscine ci sono anche dei kit di riparazione importanti che risolvono molto presto il problema.

Vantaggi e svantaggi delle  diverse tipologie di piscine

Le piscine non sono tutte uguali: in genere abbiamo le piscine interrate, le piscine fuori terra e quelle gonfiabili. Le ultime sono le più economiche ma non per queste le peggiori. Fra le piscine fuori terra troviamo le autoportanti e quelle gonfiabili che comunque possono avere più o meno rinforzi. Ognuna riporta dei vantaggi e degli svantaggi, anche in base alla quantità e alla tipologia di accessori che ognuna di queste piscine può avere.

Vantaggi e svantaggi di una piscina di  gonfiabile:

  • Necessita di poco tempo per il montaggio
  • Morbida e non pericolosa quando si urta contro
  • Si sposta più facilmente
  • E’ economica
  • Adatta ai bambini e agli adulti
  • Si fora facilmente per via della plastica vinilica
  • Dura mesi o comunque qualche anno al massimo
  • Non va oltre un certo standard di dimensione

La piscina fissa quindi quella autoportante in PVC oppure gonfiabile mista ad una struttura metallica ha diversi altri vantaggi e svantaggi:

  • Dura molto più tempo rispetto alla gonfiabile
  • Si ha più scelta nelle dimensioni
  • E’ più resistente la struttura e richiede meno riparazioni
  • Ha un costo di investimento cospicuo (o almeno maggiore rispetto a quella gonfiabile per intero)
  • Non può essere spostata facilmente e svuotata quando si vuole perché la struttura nel complesso è impegnativa da gestire
  • Ha una costruzione ed una installazione più lunga

Forme e capacità della piscina gonfiabile

Abbiamo detto che le piscine sono diverse per  colori, dimensioni e tipologie; ma ci sono due aspetti delle piscine molto importanti da valutare quando si parla di scelta: stiamo parlando della forma e della capacità della piscina. In genere le piscine rotonde sono quelle più piccole mentre quelle squadrate e rettangolari sono più grandi. Queste ultime sono indicate quindi per coloro che amano fare qualche bracciata in piscina mentre le prime più per chi adora rilassarsi. Non meno importante nella scelta finale è la capacità, ossia la quantità d’acqua che la piscina è in grado di accogliere. Per i bambini che hanno fino a 12 mesi consigliamo di non andare oltre i 20 -50 litri, o comunque se si sceglie per una piscina condivisa di stare sempre con i piccoli durante l’esperienza con l’acqua. I bambini più grandi invece possono accedere anche a piscine di 70-2000 litri. Gli adulti invece possono andare oltre e optare per una capacità che parta almeno dai 1700 litri.

Fra gli accessori che i bambini, ma anche gli adulti adorano di più in assoluto ci sono gli schienali, gli scivoli, gli spruzzatori, palle e trampolini. Insomma alcune piscine vengono allestite anche con amache e jacuzzi, almeno quelle più grandi. Naturalmente quando le piscine sono molto grandi non possono essere svuotate a mano e quindi necessitano di un tappo di scarico che possa facilitare il tutto. E’ importante che se scegliete una piscina con tappo di scarico siate sicuri di posizionare la piscina in giardino e in nessun altro luogo vicino ad oggetti e strumenti che non possono prendere l’acqua. In genere le piscine con tappo di scarico hanno comunque un manuale di istruzioni da seguire attentamente , ma in linea teorica e pratica, la posizione della piscina è il primo aspetto cui dare attenzione.

Igiene dell’acqua

Oltre a preoccuparsi di come svuotare la piscina, bisogna sapere come mantenere l’acqua pulita. Dopo averla installata è importante assicurarsi che l’acqua mantenga la sua purezza almeno per la durata di qualche giorno, il tempo di far fare due o tre giorni di divertimento. I filtri e gli skimmer in questi casi sono fondamentali perché filtrano in profondità e in superficie. Oltre a questi però, che hanno l’unica funzione di smuovere l’acqua, ci sono dei prodotti chimici che mantengono lontano batteri ed alghe e di conseguenza tutte le infezioni alla pelle. Il cloro è il prodotto più conosciuto. Per un utilizzo domestico si può utilizzare il cloro anche solo un paio di volte alla settimana.

Un altro modo è quello di utilizzare sempre il copri piscina: un telo impermeabile soprattutto se la piscina è grande e non la si vuole svuotare sempre. Se poi questa ha il tappo di scarico, vi consigliamo di usarlo ogni 15 giorni e nel frattempo utilizzare questi validissimi metodi di igiene.

Pompaggio delle piscine di grandi dimensioni

N.B: per gonfiare al meglio una piscina è utile utilizzare sempre una pompa elettrica evitando quelle manuali. Più le piscine sono grandi più necessitano di una buona pressione dell’aria all’interno della plastica. Maggiore è la quantità di acqua che andremo ad inserire all’interno della vasca, maggiore sarà la resistenza e la stabilità richieste.

La pompa elettrica naturalmente ha un costo superiore rispetto alle pompe manuali ma danno risultati velocissimi e senza alcuno sforzo fisico. Si attaccano alla presa della corrente e in pochissimo tempo fanno il proprio dovere in maniera super efficiente.


Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Migliori Piscine Gonfiabili