Piscine gonfiabili formato famiglia: migliori prodotti di Settembre 2020, prezzi, recensioni

Se state valutando l’acquisto di una piscina gonfiabile per la stagione estiva siete nel posto giusto. In questa guida mi mostreremo come scegliere al meglio anche per i propri piccoli in casa che hanno bisogno di divertirsi più dei grandi. Le piscine gonfiabili formato famiglia in commercio sono tante e sono tutte molto valide. Basta conoscere qualche caratteristica in più per capire qual è quella giusta per sé. Naturalmente proprio per la destinazione d’uso e per il numero di persone che dovranno utilizzare la piscina, è bene sapere che questi strumenti sono realizzati in materiali plastici che possono essere più o meno robusti: è sempre conveniente scegliere il modello più resistente, almeno per quanto riguarda i formati di notevole dimensione.

 

Piscina formato famiglia

Queste infatti più saranno robuste, più dureranno a lungo. In genere possiamo distinguere le piscine per i più piccole che hanno una struttura ad anelli sovrapposti gonfiabili separatamente l’uno dall’altro; altrimenti si dovrebbe optare per i modelli per gli adulti; considerando che durante l’utilizzo da parte dei più piccoli, questi sorveglieranno su di essi. I modelli per adulti hanno una struttura tubolare gonfiabile e una dimensione maggiore. La struttura è in acciaio e non è presente sempre un bordo morbido che dia supporto alla testa, ma in alternativa possono esserci dei poggia testa e degli altri accessori per rendere l’esperienza più comoda possibile.

Questi formati vanno bene per tutta la famiglia a patto che abbiano caratteristiche positive e comunemente utili per entrambi (genitori e figli). Le migliori formato Family hanno una lunghezza di almeno 8-10 mt e se sono alte hanno una scaletta dalla quale accedere.

Marchi delle migliori piscine

Il marchio di produzione di una piscina è molto importante poiché ne decreta la qualità. Dal momento in cui si sta per acquistare un prodotto che si suppone dovrà durare a lungo, o quanto meno qualche estate, bisogna orientarsi verso marchi che garantiscano una certa conformità agli standard di sicurezza e a quelli che prevedono materiali atossici e strutture intelligenti. Scegliendo marchi noti o comunque fra quelli recensiti al meglio, possiamo stare tranquilli del nostro acquisto. Fra questi citiamo la Bestway, la Intex e la Jilong che fanno parte di quei brand più diffusi perché rispondono al meglio alle esigenze più comuni. Generalmente Questi marchi assicurano piscine realizzate in multi strati di PVC, rinforzati e resistenti.

Filtrazione dell’acqua

Il sistema di filtrazione in una maxi piscina, formato famiglia è fondamentale dal momento in cui oltre ad una tradizionale manutenzione necessaria, questa viene a configurarsi come ancor più necessaria vista la presenza di più persone in acqua. La presenza di una piccola o media pompa in acqua è importante per il movimento dell’acqua e per il filtraggio che pulisce continuamente l’acqua. Alcuni modelli di piscina gonfiabile prevedono già un sistema di pompa e filtro, mentre in talune altre è compreso soltanto l’attacco della pompa. Questa differenza dipende dal marchio in genere e dalla scelta. Se avete già una pompa conservata da una precedente piscina, potreste optare per una piscina senza pompa così da risparmiare qualche euro ed adattare la vecchia pompa alla nuova piscina.

Tipi di piscine

In genere per le piscine formato famiglia possiamo scegliere fra due grandi categorie: piscine morbide in PVC e piscine gonfiabili. Entrambe sono semplici da montare ma hanno qualche differenza in fatto di design e caratteristiche peculiari.

Piscina morbida in PVC

Queste sono le tipologie di piscina che possono essere posizionate sul pavimento così come sul prato. Hanno una struttura resistente e sono abbastanza economiche. In genere vengono saldate al pavimento con delle placche di metallo. Si installa facilmente e velocemente non occorrono viti né bulloni e hanno anche una buona durata nel tempo oltre ad essere impermeabili. Tuttavia lunghi periodi sebbene siano concessi, non possono andare oltre l’estate: non è conveniente infatti lasciare queste piscine alle intemperie e al freddo invernale. Si tratta di piscine realizzate con vernici anti alghe e protette dai raggi UV, tanto da non scaldarsi eccessivamente. La piscina di questo tipo ha una scala di lato per favorire l’uscita e l’ingresso in vasca e viene spesso venduta completa di un kit per la pulizia e la manutenzione.

Piscina gonfiabile

Un altro genere è la piscina gonfiabile che è parte di una categoria ancora più conveniente dal punto di vista economico. Si monta e smonta facilmente grazie all’utilizzo di una pompa.  La struttura della piscina gonfiabile è molto più leggera rispetto alla piscina morbida in PVC, per cui va bene per una famiglia di poche persone qualora questa dovesse essere scelta nella sua misura più grande.

Dove posizionare le piscine gonfiabili

Nel momento in cui bisogna decidere dove posizionare la piscina, è opportuno scegliere una pavimentazione idonea che abbia quindi un terreno stabile che possa accogliere bene la superficie della piscina senza farla scivolare o bucare. Se volete che l’acqua sia calda e non volete prendere freddo, optate per una zona ben esposta al sole in questo modo sia voi che i bambini prenderete il giusto quantitativo di calore del sole. Allo stesso tempo è bene scegliere una zona lontano da alberi sia perché è più probabile che qui troviate insetti sia perché gli alberi ad una certa ora potrebbero fare ombra. Il vento inoltre potrebbe far cadere le foglie e sporcare l’acqua. Nella scelta della posizione giusta è opportuno anche lasciare uno spazio circostante sufficiente a farvi scendere e muovere. Non dovrebbero quindi esserci buche o affossamenti, soprattutto se con voi ci sono bambini. Preparate un telo da prendere appena usciti dalla piscina ed uno da posizionare ai piedi della piscina per asciugare i piedi ed evitare urti o cadute.

Montaggio della piscina

Una volta deciso dove posizionare la piscina potete passare alla parte più bella di tutte: montarla. Se avete scelto una piscina tubolare non vi resta che attaccare la pompa e gonfiare. Le piscine a forma circolare sono le più semplici da gonfiare, altrimenti per i modelli ovali che generalmente hanno qualche struttura rigida bisognerà prima montare queste. Mentre gonfiate, ad un certo punto del montaggio è conveniente riempire un po’ la piscina per dare il giusto assetto e favorire la presa della forma. Mentre riempite e gonfiate, magari distendete anche il PVC con le mani.

Una volta che avete ultimato questi passaggi passate a montare il filtro e se volete aggiungere luci oppure accessori, questo è il momento per farlo. Se la piscina è molto grande è consigliabile procedere in due o in tre, per fare prima.

Trattamento dell’acqua

Il trattamento dell’acqua è un passaggio importante in quanto determina l’igiene e la salvaguardia della famiglia da infezioni della pelle. Bisogna trattare l’acqua della piscina con prodotti specifici tipo cloro e soluzioni anti alghe (queste ultime nel caso in cui vogliate lasciare la piscina all’aperto). E’ opportuno anche analizzare l’acqua, la presenza di eventuali batteri ecc.. soprattutto se utilizzate acqua di pozzo. Stabilite quindi la durezza dell’acqua e la presenza del calcare.
Consigliamo di utilizzare una giusta quantità di cloro e di ripetere l’operazione ogni 3-4 giorni per mantenere sempre l’acqua pulita. Inoltre il filtro dovrà restare sempre in funzione per garantire il giusto movimento dell’acqua e il riciclo della stessa. Si tratta infatti di passaggi fondamentali affinché si mantenga la giusta igiene e per evitare che l’acqua diventi torbida.

Migliori piscine gonfiabili formato famiglia del 2020


Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Migliori Piscine Gonfiabili